Fondatori

Dal mio profondo

di Elisabetta Vendramini

 

DAL MIO PROFONDO

Dal mio profondo grido a te, gran Dio
che amo, che voglio servire, che voglio obbedire,
che miri il mio stato, e lo cambi,
che guardi le mie lacrime, e le asciughi,
che miri con occhio paterno il mio cuore sconcertato, e lo infiammi,
che guardi la tua immagine e la riformi.

Dal Diario di Madre Elisabetta (D796)

Musica: sr Paola Cover


 
Segnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente