Sorella defunta

suor Celeste

Natalina Babolin

 
Nel primo pomeriggio di oggi, 25 marzo 2020, il Signore ha chiamato nella sua Casa


di anni 79.

Apparteneva alla comunità dell'Infermeria "Regina Apostolorum" di Taggì.

Nata a Rio di Ponte San Nicolò (Padova) il 24 dicembre 1940, era entrata nella nostra famiglia nel 1958 e aveva fatto la professione nel 1961.

Visse la missione elisabettina in ambito educativo, prima con i minori nel preventorio di Ca’ Falier – Asolo (Treviso), poi nella scuola materna e nella pastorale parrocchiale. La troviamo nell’asilo di Asolo (Treviso), nella scuola materna “San Giuseppe” a Pordenone, a Saline di Noventa Vicentina (Vicenza), a Padova città: Terranegra, “Sant’Ignazio”, Voltabrusegana, e provincia: Piazzola, Veggiano, Brugine, Fossalta di Trebaseleghe.

Terminato l'insegnamento e molto provata nella salute poté dedicarsi, quanto le forze glielo consentivano, alla pastorale parrocchiale a Lavarone dal 2002 al 2011. Dal 2011 trascorse alcuni anni di convalescenza e di riposo nella nostra Casa di Zovon di Vo’ (Padova).

Nel 2017 fu necessario il suo trasferimento nell'infermeria di “Casa Don Luigi Maran” a Taggì di Villafranca (Padova) dove lentamente si preparò all'incontro con il Signore con il quale nei momenti di maggiore consapevolezza intratteneva un rapporto di intimità e gioia.

La vergine Maria, di cui era molto devota, sicuramente l'ha condotta al Padre. Noi la accompagniamo con la nostra preghiera di suffragio, grate per il suo esempio di sorella buona, servizievole, amante della preghiera e della vita elisabettina.

Quante l'hanno conosciuta ricordano la sua professionalità nell'ambito educativo, la cura dell'aggiornamento e della preparazione per essere competente in quanto le veniva richiesto.

Siamo grate alle consorelle e a tutto il personale per la amorevolezza con cui l'hanno accompagnata specialmente in questi ultimi mesi. Il Signore li benedica.


 
Segnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente